RSM Poland
Languages

Languages

Consulenza

La consulenza diventa sempre più innovativa

4 luglio 2016
Karolina BARTKOWIAK
L'innovazione viene considerata principalmente come un elemento di sviluppo tecnologico. Tuttavia l'economia odierna richiede un approccio innovativo anche nel settore dei servizi di consulenza. Tutto ciò non dovrebbe stupire, in quanto il know-how specialistico, l'esperienza e la volontà di creare soluzioni ottimali sono alla base del successo della maggior parte delle aziende.

Pianificazione delle attività economiche, ovvero cosa fare se non abbiamo una sfera di cristallo per prevedere il futuro

13 luglio 2015
Dawid STOLAREK
L’attività economica è strettamente connessa alla necessità di prevedere il futuro. E proprio il futuro, e non il presente, gioca il ruolo fondamentale nel determinare la misura del successo di un’attività economica. Sono le capacità di prevedere l’andamento del mercato, inteso nell’ampio senso del termine, a decidere se le attività intraprese si tradurranno in un incremento della reddittività e l’acquisizione di nuove quote di mercato. Di quanto crescerà l’economia, se nel settore di nostro interesse dovremo affrontare numerosi competitors, come muteranno i gusti e le preferenze dei consumatori, in quale quadro normativo ci dovremo muovere? Sono solo alcuni dei tanti quesiti che si pongono. Quindi, cosa fare per migliorare la qualità delle previsioni economiche, migliorando al tempo stesso le nostre chance per raggiungere gli obiettivi di mercato e reddittività che ci siamo posti?

Ruolo dell’advisor nella cessione o acquisizione d’azienda

29 giugno 2015
Bartosz MIŁASZEWSKI
Da quando mi occupo di consulenza nei processi di acquisizione, cessione o accorpamento di aziende, ho un chiodo fisso in testa: qual è il ruolo dell’advisor in un processo di questo tipo? La questione è chiara se un cliente viene da RSM dicendo “voglio cedere la mia azienda” o “voglio acquisire questa azienda”, allora il nostro ruolo di advisor si limita a ottenere per il cliente il miglior prezzo possibile, preservando al meglio i suoi interessi nei relativi contratti, il tutto con l’unico imperativo: “voglio cedere” o “voglio acquisire”. Non sempre però questo imperativo è così categorico, e quindi spesso sentiamo “posso” invece di “devo”, “vorrei” invece di “voglio”.

Il ruolo della valutazione d’azienda nel processo di allocazione delle risorse

26 maggio 2015
Dawid STOLAREK
Nel caso di una programmata acquisizione o cessione d’azienda, ognuna delle parti è interessata al suo valore. Se sia il cedente che il cessionario, legati da un rapporto di fiducia, sono determinati a chiudere l’operazione, decidono di comune accordo di commissionare una sola valutazione, affidando il relativo incarico ad un consulente esterno. Tale valutazione finisce sempre con un risultato ottenuto in base al principio di fair value. Una sola valutazione d’azienda limita le parti dell’operazione, non lasciando spazi per eventuali trattative, rendendo difficile la finalizzazione dell’operazione stessa. Quali sono altre ragioni che rendono il mercato dei capitali di oggi così prolifico di operazioni di acquisizione o cessione d’azienda?  

Polacco e tedesco nella stessa azienda: non sempre stanno male insieme

18 maggio 2015
Przemysław POWIERZA
Non ci sono dubbi che la storia tra Polonia e Germania è molto tormentata. Un po’ come nella vita di coppia – da una parte ci sono momenti di buona convivenza e dall’altra (a volte durevoli) giorni di silenzio…Per anni, sia ad est che ad ovest dell’Oder, si sono creati tanti stereotipi. Pian piano riusciamo a rovesciarli, soprattutto quando facciamo business insieme.

Documentazione sul transfer pricing vs. la società di persone

3 arile 2015
Mateusz CHŁOSTA
Da qualche tempo l’obbligo di predisporre la documentazione su operazioni infragruppo o con parti correlate, che vedono coinvolte società di persone, dà fastidio ai contribuenti. È richiesta o no? Ecco la questione! – proprio con questa sentenza shakespeariana si può descrivere al meglio il problema cha affronta la maggioranza dei contribuenti.

Chi è la persona che effettua una valutazione d’azienda? Consulente o avvocato del cliente?

30 marzo 2015
Dawid STOLAREK
È ovvio che nell’economia di mercato, soprattutto nelle categorie professionali il cui esercizio non è limitato, come  l’ampiamente intesa consulenza, è il cliente che parte da una posizione di forza. È lui, essendo un acquirente di beni e servizi, decide quando l’attività professionale condotta da noi, consulenti, riscuote successo o fallisce.

Tra l’incudine e il martello ecco come opera German Desk

23 marzo 2015
Przemysław POWIERZA
Capita tante volte che prima dell’inizio di un’ottimizzazione fiscale, dobbiamo affrontare i problemi legati alla mentalità: ecco dove si può trovare un grande valore aggiunto dell’appoggio da parte di German Desk.

Valutazione d’azienda – come considerarla?

1 marzo 2015
Dawid STOLAREK
La maggior parte dei manager o titolari di aziende di grandi dimensioni, prima o poi dovrà affrontare la questione della valutazione d’azienda. È una verifica che viene svolta prima di acquisto o cessione dell’intera azienda o di un suo ramo. Può essere eseguita anche se prevista da specifiche disposizioni della disciplina civilistica. Sono ovviamente solo alcuni dei motivi che rendono necessaria la redazione di una stima del valore dell’azienda.

Hello World!, cominciamo l’avventura con il transfer pricing

1 marzo 2015
Mateusz CHŁOSTA
Ognuno di noi chi ha frequentato le lezioni d’informatica e che ha approfondito le informazioni sul linguaggio del software conosciuto anche come Turbo Pascal, ha subito riconosciuto il titolo del nostro primo post. “Hello World”: ecco le parole che di solito faceva apparire sullo schermo il primo “software” scritto da noi. Siccome a quel tempo, queste parole portavano con sé una nuova avventura con quello che fin d’allora era stato nuovo e sconosciuto, le abbiamo scelte come titolo di un’avventura ben diversa, però altrettanto straordinaria, l’avventura con i prezzi di trasferimento.

Pages