RSM Poland
Languages

Languages

Computo delle utenze correlate all’affitto

Il 10 luglio 2015 il Tribunale amministrativo supremo (NSA) ha emanato una sentenza relativa alle normative sull’imposta del valore aggiunto (nel prosieguo: IVA) in materia di rifatturazione delle utenze. Il NSA nella sentenza in oggetto ha riconosciuto che in linea di principio la fornitura delle utenze deve essere considerata alla stregua di una prestazione separata dall’affitto dell’immobile e deve essere tassata separatamente dall’affitto dell’appartamento o del locale.

Il NSA ha sottolineato inoltre che:

  • Il criterio di base per stabilire il carattere separato dei servizi è il criterio economico, e non le clausole contrattuali;
  • Relativamente alle utenze, per cui si può adottare il criterio del consumo (acqua, elettricità, riscaldamento, scarico di acque reflue), è proprio tale criterio a determinare il carattere separato di tali utenze, e non il fatto se il locatario aveva avuto la possibilità di scegliere il prestatore di servizi;
  • Le spese quali l’acqua, l’ elettricità, il riscaldamento e le fognature dovrebbero essere considerati servizi differenti dall’affitto, qualora il locatario abbia avuto la possibilità di scegliere la modalità di utilizzo di detti servizi in base al loro effettivo consumo;
  • Il trasporto di rifiuti dovrebbe essere considerato separato dall’affitto, qualora il locatario abbia la possibilità di scegliere il prestatore di tali servizi: in ragione dell’assenza di tale possibilità (nell’attuale sistema giuridico sono i Comuni ad occuparsi obbligatoriamente di tali servizi), l’affitto e la raccolta dei rifiuti devono essere tassati congiuntamente, in base all’aliquota IVA pertinente per l’affitto.

Risulta impertinente la classificazione del trasporto di rifiuti in quanto elemento del contratto di affitto, e non come prestazione separata, in ragione delle norme relative alla raccolta di rifiuti comunali da parte dei proprietari degli immobili. La questione può diventare oggetto  di ulteriori dispute con gli organi fiscali.

In cosa possiamo essere utili?

In caso di domande, informazioni o richieste, contattaci al numero di telefono +48 61 8515 766 oppure invia un messaggio.

Invia un messaggio