RSM Poland
Languages

Languages

IFRS 16 – un po’ di informazioni sullo standard nuovo (parte 2)

Piotr STASZKIEWICZ
Audit Partner RSM Poland

Nell'articolo precedente dedicato al contratto di leasing sono state poste alcune domande da parte degli amministratori di una società e dai contabili riguardanti l'indicazione, la valutazione e la presentazione del leasing secondo il nuovo standard IFRS 16. Veniamo con ordine.

Chi riguarda l'IFRS 16?

Sostanzialmente coloro che usufruiscono dell'IFRS, e quelli a cui viene trasferito il diritto di controllo di un determinato bene per un determinato periodo dietro il pagamento di un corrispettivo (IFRS 16, par. 9). Per i locatari di leasing vengono considerate tutte le unità aventi diritto di usufruire di un bene (o di una sua parte essenziale) per un determinato periodo dietro il pagamento di un corrispettivo.

Ciò non significa che lo standard non preveda deroghe ed esenzioni. Generalmente l'IFRS 16 non si applica a: contratti  di locazione per beni biologici (IAS 40), prospezione di risorse minerarie (IFRS 6), servizi in concessione indicati nell'IFRIC 12 (gestione strade pubbliche, ponti ecc.), concessione di licenze di proprietà intellettuali secondo IFRS 15 o diritti derivanti da accordi di licenza su film o brevetti  (IAS 38). Il locatore di leasing può, ma non è tenuto, a utilizzare i principi IFRS 16 per valori immateriali e giuridici diversi dai diritti derivanti dagli accordi di licenza quali produzioni cinematografiche (film), brevetti, diritti d'autore ecc*. Disponendo pertanto di contratti per poter avvalersi di beni quali macchine, aerei, terreni, fabbricati o attrezzature più piccole come computer, l'utente diventa locatario di leasing e dovrebbe applicare i principi pertinenti relativi all'indicazione, alla valutazione e alla presentazione di leasing, qualora non usufruisca di esenzioni.

Esenzioni

L'IFRS 16 prevede due esenzioni, ossia casi in cui il locatario di leasing può non applicare i principi IFRS 16 relativamente a:

  • contratti a breve termine, con una durata di 12 mesi o inferiore;
  • contratti che prevedono il diritto didi avvalersi di beni di minor valore, analizzati secondo il prezzo del bene nuovo; ogni bene risultante dal contratto viene analizzato separatamente, il loro valore cumulativo non ha alcuna importanza; se il valore del nuovo bene, sul quale l'unità esercita il diritto, è inferiore (ossia non supera la somma contrattuale suggerita di USD 5.000) la società può, secondo l'IFRS 16, non trasformare tale diritto di utilizzare il bene minore nel bilancio.

Affronteremo le suddette esenzioni in un apposito articolo.

Inizio del leasing

L'IFRS 16 indica due concetti chiave relativi al contratto di leasing. Il primo rappresenta l'inception date, cioè la data in cui l'unità/il locatario del leasing deve stabilire se si tratta di un contratto di leasing. È il giorno antecedente tra la data della sottoscrizione del contratto e la data in cui le parti si impegnano ad adempiere ai termini essenziali del contratto. Per i servizi finanziari e contabili la data più importante risulta la seconda, cioè la cosiddetta commencement date (data di inizio), cioè quando il locatore di leasing mette a disposizione del locatario un determinato bene. In tale data il locatario inserisce nei registri e valuta il diritto all'uso delle attività, e dall'altra parte del bilancio inserisce le passività.

Con che valore occorre registrare il leasing e come presentarlo nel bilancio?

Parleremo tra poco sul nostro blog di tale aspetto e di altre questioni legate al leasing relativamente ai nuovi standard.

_____________________

*Secondo il punto BC 71 IFRS 16, parte B, il Consiglio/l'IASB non voleva rendere impossibile ai locatari del leasing applicare l'IFRS 16 relativamente al leasing dei valori immateriali e giuridici riguardo ai quali non sussistono requisiti specifici per gli altri standard. Pertanto il Consiglio ha ritenuto che non sussistono motivi per escludere dall'IFRS 16 i leasing dei valori immateriali e giuridici in quanto tali, ad eccezione di quelli sopraindicati ai quali viene applicato l'IAS 38.