RSM Poland
Languages

Languages

Valutazione d’azienda – come considerarla?

Dawid STOLAREK
Corporate Finance Manager presso RSM Poland

La maggior parte dei manager o titolari di aziende di grandi dimensioni, prima o poi dovrà affrontare la questione della valutazione d’azienda. È una verifica che viene svolta prima di acquisto o cessione dell’intera azienda o di un suo ramo. Può essere eseguita anche se prevista da specifiche disposizioni della disciplina civilistica. Sono ovviamente solo alcuni dei motivi che rendono necessaria la redazione di una stima del valore dell’azienda.

Un altro consulente, un’altra valutazione

Molto spesso l’incarico della valutazione d’azienda viene affidato ad una società di consulenza. Stipulato il contratto con i consulenti, si riceve la relazione di stima che riporta il valore d’azienda determinato in modo preciso o con un intervallo di valori. Se l’incarico verrà affidato a più società di consulenza, l’effetto del loro lavoro varierà sempre, pur riferendosi agli stessi dati. Come interpretare tale situazione? È possibile che uno dei consulenti abbia torto?

Non necessariamente. La valutazione del valore d’azienda è solo una stima, e se vogliamo usare il linguaggio della statistica, non è altro che un estimatore. Tramite i calcoli, in base alla metodologia scelta e alle attuali condizioni e prospettive dell’azienda, riceviamo un valore complessivo, sempre però di carattere approssimativo. Non è possibile rilevare un vero e preciso valore d’azienda.

Le regole d’oro per la valutazione d’azienda

Il fatto che il valore ottenuto sia solo di carattere approssimativo, fa nascere dei dubbi: possiamo servirci di questo dato prendendo le nuove decisioni o avviando le nuove attività, per cui il valore aziendale è cruciale?

Assolutamente sì, però tenendo conto di alcune regole da seguire per ottenere i risultati soddisfacenti. Eccole:

  • i metodi e le tecniche applicati nella valutazione devono essere conformi alla specificità del settore in cui opera l’azienda e all’obiettivo per cui è stata eseguita la valutazione stessa;
  • tutti i calcoli devono essere, oltre che privi di errori, conformi sia alla metodologia applicata che alle conoscenze degli aspetti finanziari di oggi;
  • nel processo della valutazione d’azienda si dovrebbero analizzare solo questi dati e informazioni che sono verosimili e che rispondono alle esigenze del mercato, permettendo di determinare il valore d’azienda in modo accurato.