RSM Poland
Languages

Languages

Blog: Monika SKÓRKA

2 giugno 2017
Monika SKÓRKA

L’obiettivo principale della revisione contabile esterna è quello di garantire l’affidabilità dei dati finanziari presentati da tutti gli attori del mercato per ridurre in modo efficace il rischio economico e degli investimenti. Un bravo revisore contabile deve però non soltanto confermare la veridicità dei dati finanziari ma compiere un passo ulteriore, identificando le esigenze del cliente, progettando una soluzione e attuandola insieme a lui, sempre nel contesto dell’obiettivo aziendale che il cliente vuole raggiungere.

30 gennaio 2017
Monika SKÓRKA

Il mio obiettivo non è quello di indicare i vantaggi finanziari del processo di due diligence durante le trattative, in quanto abbiamo già scritto nell’articolo “Due Diligence, verifica che vale milioni” ma vorrei evidenziare il rischio correlato a un’eccessiva fiducia nei propri confronti e della propria infallibilità.

17 giugno 2016
Monika SKÓRKA

Ancora alcuni anni fa, l’audit era considerato come un male inevitabile e un ulteriore obbligo a cui ottemperare. Attualmente i revisori esperti vengono considerati alla stregua di consulenti che, grazie alle loro conoscenze ed esperienza possono supportare l’attività aziendale.

1 giugno 2016
Monika SKÓRKA

L’analisi dei bilanci da parte di un revisore esperto indipendente costituisce un elemento sempre più importante di comunicazione tra le unità analizzate e i loro investitori oltre a svolgere una funzione fondamentale nella diffusione di un senso di sicurezza tra i partecipanti, azionisti e tutti gli altri soggetti esterni interessati alla condizione dell’azienda.

1 marzo 2015
Monika SKÓRKA

Ho pensato tante volte all’importanza dei servizi di audit in Polonia, giungendo alla conclusione che fino ad oggi restano uno dei servizi professionali più sottovalutati dalle imprese.

La revisione del bilancio d’esercizio non costituisce solamente una verifica della correttezza dei dati in esso inclusi. Per me, l’audit finanziario permette in primis di indicare i punti deboli dell’impresa, consentendo agli amministratori di minimizzare i rischi della cui presenza erano all’oscuro.