RSM Poland
Languages

Languages

Blog: Lidia KRYSTMAN

17 dicembre 2018

La Polonia sta diventando un luogo sempre più interessante dove poter collocare gli investimenti e sempre con maggiore frequenza viene scelta dagli investitori stranieri come luogo di costituzione delle imprese. Un investitore che ha l’intenzione di fondare in Polonia una società con capitale straniero dovrebbe provvedere, in primo luogo, affinché tutti i documenti ufficiali redatti all’estero, i quali intenderà utilizzare sul territorio polacco, siano forniti di apostille, ossìa di clausole apportabili su documenti stranieri al fine di facilitarne l’utilizzo presso enti e uffici pubblici polacchi, senza dover ricorrere ad una legalizzazione supplementare. Bisogna tener a mente che un imprenditore avrà a che fare con degli uffici polacchi in numerose occasioni e ciò avverrà non solamente lungo il percorso stesso della costituzione e registrazione della società, ma anche in occasione dell’espletamento degli obblighi di rendicontazione. Oggi vorrei affrontare proprio la questione degli obblighi principali di rendicontazione gravanti su soggetti economici con partecipazione di capitale straniero.

3 agosto 2015

Stando alla teoria, l’outsourcing è l’esternalizzazione di alcuni processi aziendali alle aziende esterne, che siano in grado di svolgerli in maniera più efficace. La domanda è: la contabilità, essendo un campo molto sensibile,  dovrebbe essere gestita dall’esterno? Nel caso delle piccole e medie imprese – assolutamente sì. L’outsourcing contabile nel caso delle PMI è molto più vantaggioso economicamente della contabilità interna.