RSM Poland
Languages

Languages

Blog: Dawid STOLAREK

11 dicembre 2015

All’interno del giro d’affari vengono utilizzate componenti patrimoniali aventi forme e caratteristiche diverse. Il poter assicurare la fluidità di circolazione di tali attività dipende dalla possibilità di definirne il valore in unità monetarie. La necessità di dover effettuare una valutazione non deriva però esclusivamente da finalità relative ad operazioni commerciali, ossia alla circolazione di un dato bene. Le valutazioni di determinate attività vengono di frequente effettuate al fine di soddisfare i requisiti di rendicontazione, oppure sotto forma di  parere da utilizzare nel corso di una causa giudiziaria. Le valutazioni vengono inoltre utilizzate nell’ambito del processo stesso della gestione di determinate attività, in quanto strumento utile all’individuazione dei relativi fattori di crescita.

5 ottobre 2015

Nel post precedente ho affrontato l’argomento delle difficoltà insite nella previsione delle condizioni caratterizzanti l’attività futura degli imprenditori. Individuare la scala e le direzioni di crescita dell’azienda è una sfida decisiva, in quanto si tratta dei fattori principali volti a influenzare la capacità di creare valore. Per tale motivo, malgrado le difficoltà, non occorre sottovalutare e trascurare tale processo.

13 luglio 2015

L’attività economica è strettamente connessa alla necessità di prevedere il futuro. E proprio il futuro, e non il presente, gioca il ruolo fondamentale nel determinare la misura del successo di un’attività economica. Sono le capacità di prevedere l’andamento del mercato, inteso nell’ampio senso del termine, a decidere se le attività intraprese si tradurranno in un incremento della reddittività e l’acquisizione di nuove quote di mercato. Di quanto crescerà l’economia, se nel settore di nostro interesse dovremo affrontare numerosi competitors, come muteranno i gusti e le preferenze dei consumatori, in quale quadro normativo ci dovremo muovere? Sono solo alcuni dei tanti quesiti che si pongono. Quindi, cosa fare per migliorare la qualità delle previsioni economiche, migliorando al tempo stesso le nostre chance per raggiungere gli obiettivi di mercato e reddittività che ci siamo posti?

26 maggio 2015

Nel caso di una programmata acquisizione o cessione d’azienda, ognuna delle parti è interessata al suo valore. Se sia il cedente che il cessionario, legati da un rapporto di fiducia, sono determinati a chiudere l’operazione, decidono di comune accordo di commissionare una sola valutazione, affidando il relativo incarico ad un consulente esterno. Tale valutazione finisce sempre con un risultato ottenuto in base al principio di fair value.

Una sola valutazione d’azienda limita le parti dell’operazione, non lasciando spazi per eventuali trattative, rendendo difficile la finalizzazione dell’operazione stessa.

Quali sono altre ragioni che rendono il mercato dei capitali di oggi così prolifico di operazioni di acquisizione o cessione d’azienda?  

30 marzo 2015

È ovvio che nell’economia di mercato, soprattutto nelle categorie professionali il cui esercizio non è limitato, come  l’ampiamente intesa consulenza, è il cliente che parte da una posizione di forza. È lui, essendo un acquirente di beni e servizi, decide quando l’attività professionale condotta da noi, consulenti, riscuote successo o fallisce.

1 marzo 2015

La maggior parte dei manager o titolari di aziende di grandi dimensioni, prima o poi dovrà affrontare la questione della valutazione d’azienda. È una verifica che viene svolta prima di acquisto o cessione dell’intera azienda o di un suo ramo. Può essere eseguita anche se prevista da specifiche disposizioni della disciplina civilistica. Sono ovviamente solo alcuni dei motivi che rendono necessaria la redazione di una stima del valore dell’azienda.