RSM Poland
Languages

Languages

Entries from luglio 2015

RSS

27 luglio 2015
Przemysław POWIERZA

Molto spesso agli incontri con i nostri Clienti tedeschi si sentono i commenti relativi alla realtà economica della Polonia. Ecco quello che sentiamo: uno straniero arrivando in Polonia ha un’impressione del dinamismo, qui succedono molte cose: nuove costruzioni, lavori in corso…per lo più ad ogni passo si incontrano le persone piene di energia e, nonostante la tipica tendenza polacca a lamentarsi, sono ottimisti. Si vedono tante buone intenzioni che portano al comune successo. Le rovine, di cui si sente parlare nell’ambiente politico, non ci sono – ovunque guardi. Perché i tedeschi sono così emozionati per la dinamica della Polonia?

20 luglio 2015
Leszek WOZIŃSKI

Un errore di bilancio può essere commesso da ogni impresa. Molto spesso l’errore viene rilevato dopo la sottoscrizione del bilancio o addirittura la sua approvazione in sede di assemblea. In conformità al principio contabile nazionale n.7, tutti i soggetti sono tenuti a correggere gli errori rilevati, sia nel bilancio dell’esercizio corrente che in quelli degli esercizi precedenti.

13 luglio 2015
Dawid STOLAREK

L’attività economica è strettamente connessa alla necessità di prevedere il futuro. E proprio il futuro, e non il presente, gioca il ruolo fondamentale nel determinare la misura del successo di un’attività economica. Sono le capacità di prevedere l’andamento del mercato, inteso nell’ampio senso del termine, a decidere se le attività intraprese si tradurranno in un incremento della reddittività e l’acquisizione di nuove quote di mercato. Di quanto crescerà l’economia, se nel settore di nostro interesse dovremo affrontare numerosi competitors, come muteranno i gusti e le preferenze dei consumatori, in quale quadro normativo ci dovremo muovere? Sono solo alcuni dei tanti quesiti che si pongono. Quindi, cosa fare per migliorare la qualità delle previsioni economiche, migliorando al tempo stesso le nostre chance per raggiungere gli obiettivi di mercato e reddittività che ci siamo posti?

6 luglio 2015
Adam KOŁODZIEJCZYK

Questa volta vorrei soffermarmi sulla questione delle penali, spesso e volentieri applicate nelle prenotazioni alberghiere. Mi riferisco inanzitutto alle penali applicate in caso di disdetta della prenotazione o no show, e il loro trattamento dal punto di vista dell’imposta sul valore aggiunto (di seguito “l’Iva”). Mi focalizzerò sulla cosiddetta penale in caso di no show nella data stabilita.